ISBN 978-88-98942-02-2
Pagine 192
Anno di pubblicazione 2014
Prezzo di copertina 12.00 € 15% di sconto 10,20 €
Acquista con Paypal
Seleziona spedizione:
oppure clicca qui Come acquistare

La principessa Cristina Trivulzio di Belgioioso (1808-1871) fu nobile per il cuore e la generosità prima che per il lignaggio. Abile con la penna e la parola, attraversò a testa alta le rivoluzioni liberali dell’Ottocento, facendosi detestare e amare in egual misura per le sue posizioni progressiste e riformatrici. Questa donna, patriota e intellettuale di genio, non disdegnava l'azione e fu protagonista indiscussa dell’Unità d’Italia. Eppure non ha ancora il ruolo che le spetta nel patrimonio storico e culturale italiano. Per questo MdS Editore ha voluto pubblicare la sua biografia: per contribuire a far tornare la luce su colei che fu definita la “Prima donna d'Italia” ma che purtroppo non ha avuto giusto riconoscimento dai posteri. Anzi, su di lei «zelanti studiosi postrisorgimentali, dalla coscienza ipocrita e dalla penna menzognera» diedero giudizi a dir poco affrettati. E questo perché la grande autonomia di pensiero di Cristina Trivulzio la spinse ad occupare spazi riservati a soli uomini.

Cristina Trivulzio di Belgioioso. Una bellezza assetata di verità è il frutto di tre anni di ricerche e studi e si misura con un personaggio importante e complesso, eppure non pretende di essere un’opera definitiva; se mai preferisce fare un ritratto accurato e approfondito accessibile al più ampio pubblico di lettori. L’opera di Anna Maria Bernieri è tesa a raccogliere tutte le tessere di un mosaico ancora oggi, largamente, poco conosciuto. Di certo non ancora apprezzato come meriterebbe.

Anna Maria Bernieri, scrittrice di Livorno, si divide tra la poesia e la storia. Uno dei temi della sua intensa attività poetica è la cura della memoria. E sulla memoria dell’operato femminile concentra anche la sua ricerca storica. Appassionata delle problematiche collegate al Risorgimento italiano, si è occupata delle donne protagoniste di quel periodo, rimaste nell’ombra di una Storia declinata sempre e solo al maschile. Due sono i saggi che ha loro dedicato: Angelica Palli Bartolommei. L’amore e il mare (Manidistrega editrice, 2011), finalista al Premio Delfino 2011, ed ora Cristina Trivulzio di Belgioioso. Una bellezza assetata di verità, già vincitore del premio Albingaunum 2011.

Download