Giovani come la notte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email

13,90 11,12

Spedizione gratuita per ordini superiori a 19,90€

Livia Ussari è la più bella del liceo: ora è incatenata a un letto, all’interno d’una baracca che i giovani della città chiamano il Posto. È la notte di ferragosto e, mentre le strade e i palazzi di Roma sono deserti, alcuni ragazzi della scuola scendono a turno verso Livia, seguendo l’oscuro rituale del branco.
Fra loro c’è Bucci, un giovane nerd che ha appena finito il secondo anno ed è da sempre innamorato di lei, ma fanno la loro comparsa anche Santiago e suo fratello Simone, due figli di tossici che sono passati da una casa famiglia all’altra, e poi il Surfista e la sua gang armata di mazze da baseball e, soprattutto, Edoardo, il bullo della scuola armato di pistola e strafatto di vodka e pasticche. Marco Scarlatti, nel racconto di una sola notte, riesce a delineare un ritratto livido e realistico della gioventù di una grande città, tratteggiando con mano gentile i sommersi e i salvati di un malessere adolescenziale che erode i confini tra bene e male.

Marco Scarlatti

Marco Scarlatti è nato a Roma, dove vive e lavora. Il suo ultimo romanzo è Tempo di morte, tempo di coraggio, nel quale ha affrontato la tragedia delle foibe e col quale è risultato tra i finalisti dell’edizione 2015 del torneo letterario IoScrittore. Col suo vero nome ha pubblicato La zona libera (Cut up edizioni, 2012), un romanzo d’esordio che mescola amori e amicizie da pub ad aspirazioni e furori utopistici. Col secondo romanzo, L’anno del Drago (L’Erudita, 2012), ha trattato i temi della crisi finanziaria e dello stress nel mondo del lavoro di oggi. Il suo racconto Lo spettro dei sogni, nel quale ha rielaborato in chiave noir la tragedia di Amleto, è apparso nella raccolta digitale Sorridi, bellezza! (Rizzoli, 2013).Ha pubblicato numerosi racconti, spesso d’ambientazione fantastica, in antologie collettive con diversi editori (Stampalternativa, Giulio Perrone, Alacràn, Bietti, Morganti, Kipple). Con I giorni del mostro, ha vinto l’edizione 2005 del Roma Noir. Ha tradotto dal francese alcuni lavori di Jean Ray, poi pubblicati per la Profondo Rosso Edizioni. Collabora con la webzine letteraria Sul Romanzo.

BENVENUTO SUL NUOVO SITO DI MDS!

APPROFITTA DEGLI SONTI PER TUTTO IL MESE DI NOVEMBRE

Alcune funzionalità del sito sono in fase di sviluppo
per qualsiasi segnalazione scrivici a webmaster@mdseditore.it